Cerca
Close this search box.

Certificato digitale europeo per tornare a viaggiare

La Commissione Europea ha annunciato la sua proposta per la creazione di un Certificato Verde Digitale per tracciare i test e i vaccini e rilanciare il turismo europeo per la stagione estiva.

Il certificato digitale permetterebbe di viaggiare all’interno dell’UE indicando se si è stati vaccinati o si è risultati negativi al tampone. Conterrà inoltre informazioni su chi è già stato esposto al COVID-19 ed è guarito. Questo significa che chi vive in Europa potrà usare il pass per viaggiare facilmente tra le nazioni. L’infrastruttura digitale che dovrebbe facilitare l’uso dei certificati dovrebbe essere terminata entro l’estate.

Come funzionerà il Certificato Verde Digitale

Ogni ospedale, centro per i test e ogni struttura sanitaria sarà riconoscibile attraverso una firma digitale e ogni firma verrà custodita in un database diviso per nazionalità. L’Unione Europea svilupperà un sistema per cui ogni firma potrà essere verificata in tutta Europa. Il certificato digitale potrà essere conservato su qualunque device elettronico o richiesto in forma cartacea. Entrambe le versioni avranno un QR code che conterrà tutte le informazioni necessarie oltre alla firma elettronica necessaria a garantirne l’autenticità.

Il Certificato Verde Digitale sarà accettato da tutti gli stati membri e sarà uno strumento utile per limitare le restrizioni in maniera coordinata. Ogni cittadino europeo e ogni cittadino risiedente legalmente in Europa dovrebbe poter viaggiare liberamente da una nazione all’altra grazie al certificato. Se una nazione continuerà a richiedere la quarantena dopo l’implementazione del certificato dovrà notificare la sua scelta alla Commissione Europea e giustificare la sua decisione davanti a tutti gli stati membri.

Gli stati europei dovranno accettare i certificati di vaccinazione per i vaccini che hanno ricevuto l’autorizzazione dell’UE, anche se gli stati membri potranno decidere di estendere il via libera anche a viaggiatori europei che hanno ricevuto un altro vaccino. La Commissione sta inoltre lavorando con l’Organizzazione Mondiale della Sanità per fare in modo che il certificato possa essere riconosciuto anche in altre parti del mondo.

Sebbene ci siano alcuni dubbi in merito alla privacy e alla fattibilità di un programma di questa portata prima che molti cittadini europei abbiano la possibilità di essere vaccinati, la proposta verrà discussa la settimana prossima dai leader europei. “Rispetterà la condivisione dei dati, la sicurezza e la privacy,” ha assicurato la presidente della Commissione Europea, Ursula von Der Leyen. “Il Certificato Verde Digitale renderà più semplice la vita degli europei. L’obiettivo è quello di gradualmente permettere un ritorno alla libertà di movimento all’interno dell’Unione Europea e all’estero sia per lavoro che per turismo.” 

Condividi:

Leggi anche:

In cammino con noi

“Il camminare presuppone che ad ogni passo il mondo cambi in qualche suo aspetto e pure che qualcosa cambi in noi” Italo Calvino Questa frase

Il cammino di Santiago per noi

Non è importante la meta, ma il cammino.(Paulo Coelho, Il cammino di Santiago) Il Cammino di Santiago è il pellegrinaggio che ha come meta la  Cattedrale di

Come pianificare il viaggio nel 2021

Per ora viaggiare è complicato, se non addirittura impossibile, ma questo non significa non poter fare progetti futuri. Ci auguriamo che articoli come questo possano